Nab 10 FAST CRUISER

Un 10 metri costruito in legno e composito ecologico concepito dal progettista Antonio Cataldi insieme al team Vismara. Un sistema che assicura solidità strutturale e precisione nell’assemblaggio grazie a giunzioni a incastro tra i pannelli di legno, simili a quelle presenti sulle tessere dei puzzle.

Una barca di pregio e fascino, perfetta e comoda per un equipaggio di 6 persone.

SEMPLICEMENTE RAFFINATO

Un grande natante

Misura 9.99 metri fuori tutto, quindi non richiede immatricolazione. Il Nab 10 è realizzato in compensato di okumé rivestito di fogli di rovere.

Per la solidità strutturale dello scafo, si utilizza un rivestimento in fibra di lino e resina epossidica, invece che il tradizionale binomio fibra di vetro e resina poliestere. Questo sistema costruttivo rende il NAB 10 una delle prime barche realmente a bassissimo impatto.

Linee moderne e accattivanti. Un grande natante da condurre con agilità.

PER AMATORI

Davvero fast e davvero cruiser

Nab 10 Fast Cruiser è pensata per la crociera veloce di una coppia o di una famiglia. Per veleggiare anche nelle ariette mediterranee. Le linee d’acqua e le caratteristiche di progetto la rendono piacevole da timonare anche quando con barche di pari categoria si ricorre al motore. Insomma: si naviga con il suono e il profumo del mare invece che avere in equipaggio il rumore del motore e l’odore dei gas di scarico.

Di base è allestito con un propulsore elettrico da 8 kW posto dietro la scala d’ingresso. Sotto lo scafo è posizionata una chiglia fissa con un pescaggio di 1,85 m. Adatta alle navigazioni in aree con fondali bassi, ma comunque in grado di garantire alta stabilità grazie alla propria efficiente geometria.

Sveliamo i nostri piani

In coperta, tutte le manovre sono riportare verso poppa su quattro winch, due in tuga e due sui paramare del pozzetto, e la timoneria a ruota è doppia.

Il piano velico è ripartito con superfici pressoché identiche tra randa e genoa armato in testa d’albero e con minima sovrapposizione: a parità di superficie velica una configurazione del genere ha un rendimento, un’efficienza e una praticità maggiori rispetto a un assetto che prevede una vela di prua con una lunga base.

L’albero, come il boma, è in alluminio ed è appoggiato in coperta su una omega in carbonio. Una trave che si prolunga dalla tuga fino a parte delle murate con la parte centrale di legno rinforzata sopra e sotto da due centimetri di pelli in carbonio. Il tutto rivestito da un’ulteriore guaina di carbonio. Soluzione che, eliminando gli ostacoli legati all’attrezzatura velica, regala uno spazio interno inaspettato per ampiezza. Ulteriormente incrementata dall’inusuale pianta degli interni.

Tutti sottocoperta

Ciò che colpisce è la perfetta simmetria degli interni, che si traduce anche in una perfetta distribuzione dei pesi tra i due lati della barca, a vantaggio delle doti di navigazione. Da poppa, dietro alla scala d’ingresso, sono posizionate due cabine identiche con letto matrimoniale e proprio armadio. Ai lati della discesa si trova il bagno, sulla dritta, con una grande doccia separata, locale cerate, sulla murata opposta. Per chi lo desidera in questo locale può essere allestito un secondo bagno. Più a proravia c’è la cucina, fuochi a gas basculanti, forno, piano d’appoggio e frigo, tutto sulla dritta, e, di rimpetto, il lavello.

All’estrema prua si trova la dinette: due grandi divani appoggiati lungo le fiancate a formare una V rovesciata con un grande tavolo da pranzo. Tutti gli interni sono strutturali, ovvero contribuiscono a creare la struttura di sostegno e rinforzo dello scafo, soluzione che dà leggerezza e rigidità. Negli arredi il legno è lasciato a vista, mentre le parti verniciate sono di colore bianco. Ciò rende l’ambiente caldo e accogliente. La luminosità è garantita dal tambuccio, dall’osteriggio a ridosso del piede d’albero, dal passauomo di prua e dalle finestrature lungo la tuga e sullo scafo che permettono di guardare fuori anche stando comodamente seduti sul divano.

Una barca di serie personale come un prototipo

Il Nab 10 è la barca che… non c’era! Intanto, il segmento dei 33’, pur essendo apprezzato dai velisti (è la più grande misura non immatricolabile) è trascurato dai cantieri che hanno spostato la produzione verso le dimensioni maggiori. Le uniche proposte reali in questa fascia sono quelle dei grandi gruppi industriali, con un appiattimento della qualità disponibile e a discapito della personalizzazione.

La costruzione in legno e l’assenza di paratie inamovibili offre la possibilità di personalizzare il proprio Nab 10 FC non solo per colori e tappezzerie, ma anche per layout e soluzioni d’arredo.

Per avere davvero la propria barca e non la copia della barca accanto.

Nab 10 Dati tecnici

Lunghezza fuori tutto: 9,99 m

Lunghezza al galleggiamento: 9,59 m

Baglio massimo: 3,66 m

Pescaggio: 1,85 m

Dislocamento a vuoto: 5,00 t

Superficie velica

Randa: 30 m2

Genoa: 31 m2

Spinnaker asimmetrico: 90 m2

Superficie velica bolina: 61 m2

Superficie velica portanti: 120 m2

Motorizzazione elettrica: Oceanvolt sd 8 kw

Alimentazione: batterie Cleartron 48v

Riserva acqua: 2 x 120 l

Inserisci la tua mail
per ricevere la Brochure del Nab 10

    Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

    Vieni a Costruire la Tua Nabys

    Mettiamo insieme Creatività, Collaborazione, Impegno

    TI ASPETTIAMO IN CANTIERE